Archivio dei tag smartphone

DiStudio Alpha Omega

WhatsApp: chiederà il permesso prima di aggiungerti ad un gruppo

Importante novità in vista per chi usa WhatsApp: gli sviluppatori dell’app di messaggistica hanno preparato una funzione da tempo richiesta, che consente di controllare se si desidera essere aggiunti automaticamente ai gruppi.
Quindi potremo evitare di ritrovarci iscritti a gruppi che rappresentano spesso una distrazione ma, quando va male, una fonte di ansia e di arrabbiature.

Come funziona?

Tutto verrà regolato dalle impostazioni sulla privacy. Quando un amministratore di gruppo ci invierà la richiesta di iscrizione, in base alle impostazioni fatte in precedenza, avremo a disposizione tre possibili opzioni: consentire l’iscrizione automatica a un gruppo da parte di chiunque (è l’opzione sempre attiva attualmente), consentirla solo a chi è inserito nella nostra lista contatti, o non consentirla a nessuno.

Nei casi in cui un amministratore di un gruppo non potrà iscriverci automaticamente, ci verrà inviato un messaggio, che ci chiederà se desideriamo iscriverci oppure no. Se non risponderemo entro 72 ore confermando la nostra volontà di entrare nel gruppo, la richiesta di iscrizione scadrà. Potremo comunque iscriverci al gruppo anche in seguito usando il link per la richiesta di iscrizione, che resterà disponibile indipendentemente alla scelta per la privacy che abbiamo fatto.

(fonte Il Sole 24 Ore)

DiStudio Alpha Omega

Google Maps: realtà aumentata per indicare la strada

Fino a oggi l’utilizzo della realtà aumentata sugli smartphone era limitata a qualche app per completare l’arredo domestico e a qualche videogioco. Ora questa tecnologia è pronta ad esordire su Google Maps per rendere l’app molto più interattiva.

Come cambia Google Maps?

La struttura di base dell’applicazione rimarrà uguale a quella che conosciamo; si tratterà di funzionalità aggiuntive attivabili con un tap nell’apposito spazio, oppure tenendo il telefono in verticale (come se si stesse fotografando qualcosa). La piattaforma eseguirà una veloce scansione dell’ambiente circostante e farà partire la modalità AR.

Grazie all’utilizzo della fotocamera dello smartphone, la realtà aumentata offrirà una nuova funzione utile quando si utilizza l’app per raggiungere a piedi una destinazione. L’utente visualizzerà sul display dello smartphone l’ambiente circostante e, camminando, l’app suggerirà la direzione da seguire grazie a frecce luminose. Un’opzione molto utile, soprattutto quando si esce da una metropolitana e ci si vuole orientare su quale strada prendere.

L’area interattiva occuperà lo spazio superiore del display, mentre nella parte inferiore rimarrà visibile la mappa tradizionale. La realtà aumentata interverrà anche sulla segnaletica stradale, indicando la prossimità di attraversamenti pedonali.

Per sviluppare queste nuove funzioni, Google ha lavorato molto all’integrazione della realtà aumentata dentro Google Maps, ma allo stesso tempo ha sfruttato i dati di Street View, il servizio di mappatura stradale grazie al quale ha filmato una grossa percentuale delle strade di tutto il mondo.

Quando arriva in Italia?

Al momento non vi è una data certa ma questa nuova funzionalità è in fase di test; dopo il lancio negli Stati Uniti, nelle prossime settimane, si ipotizza l’arrivo in Italia in autunno. Google Maps ha da poco introdotto per gli utenti statunitensi la funzione che prevede la segnalazione degli autovelox lungo le strade. Anche questa nuova opzione è destinata ad arrivare sugli smartphone degli italiani nei prossimi mesi.

(fonte Il Sole 24Ore)

Questo sito web utilizza i cookie.
Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, marketing e social media. Continuando la navigazione su questo sito acconsenti al loro utilizzo? “Informativa sulla privacy e sui cookie”